Livia condivide le sue ricette su cucino.net. Registrati per pubblicare le tue. È gratis!

Il pesto della Chiara

Il pesto della Chiara
Portate: 
4
Tempo di preparazione: 
10

Una sera a cena Chiara mi raccontava di questo pesto dalle influenze siciliane, con mandorle, pomodori secchi e capperi. Mi ha subito incuriosita. Ho deciso di provarlo e le ho chiesto la ricetta via email, ma in realtà non ho aspettato la risposta...ho provato a farlo la sera stessa, regolandomi un po' ad occhio con gli ingredienti. Le quantità riportate negli ingredienti sono invece quelle della ricetta di Chiara (ci ero andata molto vicina!), eccetto l'aglio che è una mia aggiunta. I pomodorini secchi e i capperi gli danno proprio una marcia in più....approvato!

Ingredienti

50g foglie di basilico
30g mandorle sbucciate
1/2 spicchio d'aglio
1 cucchiaino capperi sottosale
100g totali di parmigiano e pecorino
1 pomodoro secco
1/2 bicchiere circa di olio evo

Preparazione

Mettere i capperi in acqua per eliminare il sale in eccesso. Lavare ed asciugare completamente le foglie di basilico. Nel frullatore a bicchiere (io uso l'accessorio del minipimer) tritare le mandorle, aggiungere l'aglio, il pomodoro secco a pezzetti e i capperi. Aggiungere le foglie e far andare il frullatore per pochi secondi alla volta così che le lame non si scaldino troppo (alterando il sapore del basilico). Incorporare quindi il formaggio grattugiato (le proporzioni tra parmigiano e pecorino -fiore sardo- possono variare a seconda dei gusti) e l'olio fino ad ottenere una crema. Prima di versare il pesto sulla pasta consiglio di aggiungere un paio di cucchiai d'acqua di cottura della pasta al composto e mantecare bene per ottenere un pesto ancora più cremoso.